GESU’ FUOCO D’AMORE
© gdp
Parola Profetica Da pregare e vivere in questa settimana Lettera ai Romani 1,16-17 16 Io infatti non mi vergogno del vangelo, poiché è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, del Giudeo prima e poi del Greco. 17 È in esso che si rivela la giustizia di Dio di fede in fede, come sta scritto: Il giusto vivrà mediante la fede. Osea 13,4-6 4 Eppure io sono il Signore tuo Dio fin dal paese d'Egitto, non devi conoscere altro Dio fuori di me, non c'è salvatore fuori di me. 5 Io ti ho protetto nel deserto, in quell'arida terra. 6 Nel loro pascolo si sono saziati, si sono saziati e il loro cuore si è inorgoglito, per questo mi hanno dimenticato. Commento: Il Signore attraverso San Paolo, c’invita a non vergognarci della Sua parola. Perché nel Vangelo è custodita la potenza di Dio Padre, che si manifesta attraverso “la salvezza “di ogni figlio, avvenuta con la morte in croce di Gesù Cristo e la sua risurrezione dai morti, per essere giustificati dal peccato, di ognuno di noi. E’, nella potenza di Dio che incontriamo la sua Giustizia, il giusto vivrà non per le sue opere, ma per la sua fede in Gesù Cristo nostro Salvatore. Infatti, la giustizia appartiene a Dio e la fede all’uomo
21 Dicembre 2019
Vita del Gruppo
21 Dicembre 2019
PAROLA PROFETICA DA PREGARE E VIVERE IN QUESTA SETTIMANA Lettera ai Romani 1,16-17 16 Io infatti non mi vergogno del vangelo, poiché è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, del Giudeo prima e poi del Greco. 17 È in esso che si rivela la giustizia di Dio di fede in fede, come sta scritto: Il giusto vivrà mediante la fede. Osea 13,4-6 4 Eppure io sono il Signore tuo Dio fin dal paese d'Egitto, non devi conoscere altro Dio fuori di me, non c'è salvatore fuori di me. 5 Io ti ho protetto nel deserto, in quell'arida terra. 6 Nel loro pascolo si sono saziati, si sono saziati e il loro cuore si è inorgoglito, per questo mi hanno dimenticato. Commento: Il Signore attraverso San Paolo, c’invita a non vergognarci della Sua parola. Perché nel Vangelo è custodita la potenza di Dio Padre, che si manifesta attraverso “la salvezza “di ogni figlio, avvenuta con la morte in croce di Gesù Cristo e la sua risurrezione dai morti, per essere giustificati dal peccato, di ognuno di noi. E’, nella potenza di Dio che incontriamo la sua Giustizia, il giusto vivrà non per le sue opere, ma per la sua fede in Gesù Cristo nostro Salvatore. Infatti, la giustizia appartiene a Dio e la fede all’uomo
RNS Gesù fuoco d'Amore Saronno